Una DermLive per migliorare la vita dei bambini che hanno la pelle sensibile.

by / 1 commento

I bambini con la pelle a tendenza atopica convivono con una serie di problematiche, sia fisiche che psicologiche. Gli aspetti da considerare, i consigli e gli alleati oggi a disposizione, al centro della DermLive del 7 aprile dedicata a questo problema, sui profili FB e YT di La Roche-Posay.

come-migliorare-vita-bambini-pelle-sensibile

CONOSCERE, GESTIRE, CONVIVERE

Se è quasi impossibile immaginare tutte le difficoltà, che ogni giorno condizionano la vita dei bambini con la pelle a tendenza atopica, è possibile fare qualcosa per aiutarli, migliorando, anche dal punto di vista sociale, il loro futuro oggi.

E’ questo il filo conduttore che ha ispirato La Roche-Posay ad organizzare a una serie di approfondimenti, aperti al pubblico dei social, con i migliori esperti sul campo, specializzati nella cura di questa malattia della pelle.

Conoscere, gestire e accettare le conseguenze della pelle a tendenza atopica è, in particolare, la sfida della prima DermLive, in diretta su Facebook mercoledì 7 Aprile alle 18:00 e successivamente disponibile su Youtube, con tutti i contenuti e gli interventi.

In agenda, i consigli del dermatologo Alessandro Martella di @myskin.it, le esperienze personali da condividere, le soluzioni life-changing della dott.ssa Elisa RiboniPsicologa, Neuropsicologa e Psicoterapeuta e il contributo di Julia Elle, mamma e influencer, per cambiare, appunto, in meglio la vita dei bambini.

Tra i temi in scaletta, anche le ultime novità per contrastare e distanziare la fase acuta e una serie di consigli pratici della pediatra Pilar Nannini, per destreggiarsi con i più piccoli, tra routine che richiedono di seguire una cronologia ben precisa, alimentazione e abbigliamento più adatto.

come-migliorare-vita-bambini-pelle-sensibile

Ecco cosa abbiamo imparato!

IL MICROBIOTA: LA NUOVA FRONTIERA

Accanto alle terapie farmacologiche più idonee, per il trattamento a lungo termine possiamo agire in tre direzioni contemporaneamente. Contrastare la secchezza cutanea e il prurito con l’utilizzo regolare di prodotti emollienti e idratanti, ripristinare la funzione della barriera cutanea e anche intervenire sul microbiota.

Dai laboratori di La Roche-Posay abbiamo oggi a disposizione un protocollo completo all’avanguardia, che ha aperto la strada allo studio del microbiota della pelle. Alla base di ogni formulazione, l’acqua termale di La Roche-Posay, con azione rinfrescante, addolcente e lenitiva.

Parliamo della linea LIPIKAR, che non solo lenisce e idrata, ma è in grado di aiutare a riequilibrare il microbiota, dimostrando che la crescita e l’attività dei batteri “buoni” della pelle può essere corretta!

come-migliorare-vita-bambini-pelle-sensibile

MOMENTO CREMA E COCCOLE

Il Dermatologo ha spiegato che l’obiettivo principale è risolvere i sintomi acuti, cercando di ottenere una stabilizzazione a lungo termine e prevenire le ricomparsa, per utilizzare il meno possibile i farmaci.

Ecco allora che, nel lungo percorso, il ruolo della famiglia è fondamentale, ponendosi come un paladino informato, ma anche dolce e rassicurante a fianco dei più piccoli in quelle buone pratiche che aiutano a “curare la pelle”.

Parliamo di una beauty routine tanto semplice quanto efficace, che al primo posto mette il momento crema e coccole e, perché no,  una filastrocca da cantare insieme.

Può fare davvero tanto un buon massaggio che comunica sicurezza e affetto con l’utilizzo costante, mattina e sera, della crema Lipikar Baume AP+M. Una formula concentrata in Niacinamide,  Acqua Posae e Burro di Karité, che aiuta a rimettere in equilibrio la pelle a tendenza atopica.

Questi attivi, selezionati per la loro efficacia e tollerabilità, agiscono contrastando la sensazione del prurito, aiutano a ripristinare l’equilibrio del microbioma cutaneo e forniscono il giusto apporto di lipidi, per il comfort della pelle.

Oggi nel nuovo tubo eco-sostenibile paper pack, sulla pelle detersa funziona come una vera e propria coccola, anche per i lattanti, tenendo sotto controllo gli arrossamenti e contribuendo a distanziare gli episodi acuti.

come-migliorare-vita-bambini-pelle-sensibile

MEGLIO LA DOCCIA DEL BAGNETTO

La buona routine dei bambini con la pelle a tendenza atopica prevede la doccia tutti i giorni, purché non duri più di 10 minuti, non sia con acqua troppo calda e si utilizzi un prodotto mirato.

Il detergente più adatto per l’igiene quotidiana è la crema LIPIKAR SYNDET AP+, che grazie alla sua formula ricca, lenisce immediatamente la sensazione di prurito e aiuta a ridurre significativamente la secchezza severa della pelle a tendenza atopica.

Altra indicazione utile riguarda l’asciugatura, non sfregando ma “tamponando” la pelle prima di far seguire sempre l’applicazione della crema Lipikar Baume AP+M.

E anche questo momento che può risultare fastidioso, per chi ha la pelle arrossata e pruriginosa, può trasformarsi in un concentrato d’amore e di relax prima di andare a dormire.

come-migliorare-vita-bambini-pelle-sensibile

IL FILTRO SOLARE PIU’ ADATTO

Si è aperta ufficialmente per tutti la stagione della protezione solare, ma per i bambini con la pelle a tendenza atopica e incline agli arrossamenti l’avvertimento vale il doppio.

In estate il prurito e gli altri sintomi possono peggiorare.

I dermatologi sono concordi, che per ottenere la sicurezza necessaria bisogna evitare il sole diretto nelle ore più calde e applicare frequentemente una protezione alta.

Anthelios Dermo-Pediatrics Latte SPF50 è un valido alleato. Questo latte nasce proprio per i bambini, contiene acqua termale di La Roche-Posay, addolcente e lenitiva per i bisogni specifici della pelle a tendenza atopica.

come-migliorare-vita-bambini-pelle-sensibile

UNA RELAZIONE DIFFICILE

In un momento in cui si parla tanto di inclusione, succede ancora che la pelle arrossata e squamosa tipica di chi ha la tendenza all’atopia, sia motivo di discriminazione tra i bambini, soprattutto a scuola.

Un dolore profondo, che urla attraverso la pelle e che può arrivare ad alterare il sonno e la vita di relazione.

Dal punto di vista psicologico è quindi fondamentale affiancare i più piccoli in un percorso di consapevolezza, che li renda sempre più informati, forti e sereni nella “relazione difficile”, sia verso gli altri, che con la loro pelle sensibile.

L’incoraggiamento costante è a non fermarsi di fronte agli ostacoli, ma continuare a curare la pelle senza sosta, certamente anche a scuola.

come-migliorare-vita-bambini-pelle-sensibile

come-migliorare-vita-bambini-pelle-sensibile

Fuori casa, viene concretamente in aiuto LIPIKAR STICK AP+ emolliente e idratante.

Questo stick, in versione tascabile è un pronto all’uso per lenire il prurito nel momento del bisogno.

Un passo alla volta e i risultati non tarderanno ad arrivare, se continueremo a parlarne e a toglierci i dubbi.

A questo proposito i dermatologi sono a disposizione di chiunque abbia domande da porre su questo tema.

E pazienza, se ancora i nostri figli non dimostrano di avere la grinta dell’attrice Elle Fanning, che ha pubblicato con naturalezza su Istagram il suo autoscatto con i segni evidenti dell’eczema da dermatite.

Ci arriveranno! 😉

come-migliorare-vita-bambini-pelle-sensibile

Post realizzato in collaborazione con La Roche-Posay