Non possiamo rinunciare a credere nel rispetto per la Vita e per la Libertà

by / Scrivi un commento

Le perdite in gioco in questa guerra in Ucraina sono enormi e globali, perché la vita e la libertà in frantumi sono una storia senza futuro.

riflessioni-guerra-ucraina

Vita e libertà sono le eredità acquisite più importanti della mia generazione.

Un patrimonio di tutti e un dato assodato per chi è nato e cresciuto in Europa negli ultimi 50 anni.
La salvaguardia di questi due principi fondamentali muove, o meglio credevo muovesse, il senso e l’azione di ogni cosa.  Prima come figlia, poi come donna, madre e cittadina del Mondo.

Nel nome del progresso medico-scientifico, sociale e politico, la direzione di ogni sforzo umano mi sembrava tendere, ragionevolmente, ma anche naturalmente, alla salvaguardia della vita e della libertà di ciascuno di noi.
I progressi della medicina, le conquiste sociali, l’inclusione, il cosmopolitismo, le città vivibili e persino l’ecologia, erano le uniche battaglie per le quali combattere.

Valori e conquiste della modernità, quella più evoluta e illuminata, nella quale sentivo il privilegio di essere nata a cresciuta.

Da qui la riflessione, che è praticamente impossibile, per me oggi, vedere azioni di distruzione e di morte e non pensare che, solo una catastrofe naturale e imprevedibile, sarebbe capace di portare a tanta disumanità.

riflessioni-guerra-ucraina

Ma non è un terremoto, non è uno tsunami, è la guerra in Ucraina che ci porta indietro di oltre 70 anni, mandando alla deriva in pochi istanti la civiltà.

Azioni destinate ad annientare e sconvolgere, non solo le coscienze, ma anche i binari sui quali corre il treno della storia del progresso dell’umanità.

Tutto cambia e va in frantumi, esattamente come i muri, sotto le bombe dì Kiev.

Perchè come è vero che la pace non ha confini, anche la crudeltà della guerra va ben oltre il fronte di combattimento.

Un’ onda d’urto che si propaga, in una sciagura che non ha parti, spingendoci verso un mondo sconosciuto e disconosciuto.

Qui stiamo perdendo tutti, mentre, giorno dopo giorno, smettiamo di credere nel valore assoluto della vita e della libertà.

Abbiamo bisogno di recuperarlo subito.

E questa è la lezione che possiamo trarre dal disastro della guerra in Ucraina.

riflessioni-guerra-ucraina