Gli effetti del Lockdown: pelle fragilizzata, acne e secchezza dopo la quarantena

by / 1 commento

Acne, secchezza e impurità, dopo la quarantena, ma anche irritazioni e fragilizzazione da mascherina. Facciamocene una ragione, i problemi della pelle continueranno anche nella cosiddetta fase 2.

problemi-mascherina-pelle-coronavirus

Casa dolce casa, ma non per la pelle.

Restare chiusi nei nostri nidi ci ha fatto sentire protetti, al sicuro per noi stessi e per gli altri, ma ci ha tolto anche tanto.

Abbiamo sentito tutti, chi più e chi meno,  il peso dell’isolamento forzato.  

Le conseguenze del lockdown, oggi le ritroviamo puntuali, anche sulla pelle. Uno degli organi che più riflettono il nostro stato d’animo.

E’ così che, mentre timidamente ci stiamo preparando a ripartire, riprendendo in parte le nostre abitudini, ci rendiamo conto che ci sono cose che resteranno.

Tra queste ad esempio la mascherina e, esattamente dove si posa, anche qualche brufoletto o pelle arrossata.

Ma noi non ci diamo per vinte e scopriamo insieme a La Roche-Posay i prodotti, le mosse e la beauty routine da seguire, per tornare a sentirci belle nella nostra pelle.

problemi-mascherina-pelle-coronavirus

Stress,  mancanza di movimento e di aria fresca.

Vita sedentaria, abitudini irregolari, alimentazione “da quarantena” hanno contribuito al rallentamento del metabolismo, con conseguenze anche per la pelle.

Pensiamo alla riduzione della funzione protettiva, incremento di sebo, infiammazione e mancanza di rinnovamento cellulare.

Problema comune, ma non certo da sottovalutare, perché il periodo di lockdown con gli annessi e connessi, anche se più soft, continuerà.

Aggiungi poi le tensioni emotive e lo stato di malessere dopo due mesi di isolamento e in tante ci siamo ritrovate davanti allo specchio a fare la conta di brufoli e brufoletti.

Il rimedio sta tutto in una parola: “Effaclar”.

La gamma Sebo-Regolatrice di La Roche-Posay, considerata anche dai dermatologi la risposta più diretta per debellare una volta per tutte acne, pori, punti neri e impurità.

Già dopo 12 ore dal primo utilizzo, Effaclar Duo (+) aiuta a correggere le imperfezioni più ostinate, anche per chi ha la pelle delicata e sensibile.

problemi-mascherina-pelle-coronavirus

Mascherine e SOS pelle fragilizzata

Le mascherine protettive, ad esempio, sono ormai quasi parte di noi.

E addirittura molti designer le stanno rilanciando come accessorio fashion.

Sarà forse l’inizio di un nuovo trend?

Di sicuro sono il nostro lascia passare per l’estate in arrivo, con tutto ciò che ne consegue per la pelle.

Il respiro che resta nei tessuti filtranti e la mancanza di ossigenazione sono infatti la causa di fragilizzazione, arrossamenti e “pelle secca da mascherina”.
Per correre ai ripari il consiglio è riformulare una nuova routine di skincare, che tenga conto di tutte queste importanti esigenze della pelle.

Le fasi sono detersione delicata, dopo aver igienizzato le mani, più il sollievo del siero e infine l’idratazione della crema prima e soprattutto dopo aver tolto la mascherina.

Dovendo ragionare in termini di pelle allergica, sensibile e ultra-sensibile, l’opzione più indicata è tutta la linea Toleriane di La Roche-Posay. Questo perchè lenisce, idrata intensamente e ripara la barriera cutanea, la naturale difesa della pelle dalle aggressioni esterne.

Compresa la novità Toleriane Ultra Dermallergo Siero, un concentrato di neurosensine lenitive, per donare sollievo immediato e alleviare i segni di irritazione cutanea.

problemi-mascherina-pelle-coronavirus

problemi-mascherina-pelle-coronavirus

Il Potere dell’idratazione

Se, invece, avete la pelle a tendenza atopica e l’eredità della quarantena è stata una maggiore secchezza, ora urge più che mai un trattamento d’urto emolliente e restitutivo.

Il primo alleato per contrastare il problema si trova in LIPIKAR Baume AP+M.

Il prodotto che da anni è in cima alla lista di chi ha la pelle povera di lipidi e conseguentemente una barriera cutanea alterata, agendo, grazie alla sua formula, su secchezza severa, irritazioni e sensazione di prurito.

Senza profumo né parabeni, arricchito da Niacinamide che protegge la pelle dagli agenti esterni è indicato anche per la pelle sensibile dei bebè.

problemi-mascherina-pelle-coronavirus

Obiettivo sostenere la bellezza

Marchio di riferimento per tutti i problemi di acne, secchezza e arrossamenti del dopo quarantena, La Roche-Posay ci sostiene anche sul fronte del risparmio con l’iniziativa #NOISEMPREQUIPERTE.

Tenuto conto dell’impatto delle nuove abitudini sulla nostra pelle, La Roche-Posay ha risposto con i prodotti più utili per questo momento, testati sotto controllo dermatologico, permettendoci di rinnovare il nostro guardaroba di skincare, senza pesare troppo sul portafogli.

Con 20 euro di spesa sui prodotti Effaclar, Toleriane Ultra, Lipikar Baume AP+M si può ottenere un buono sconto di 10 euro, da spendere fra un mese sui prodotti di La Roche-Posay.

problemi-mascherina-pelle-coronavirus

Non c’è modo migliore di guardare avanti!

Post realizzato in collaborazione con La Roche-Posay