Cosa vorrei da questo Natale. Pensieri di fine anno.

by / Scrivi un commento
caro-babbo-pensieri-fine-anno

Caro Babbo Natale,

chiunque tu sia e ovunque tu viva, oggi due righe te le scrivo anche io.

Perché l’anno è quasi finito. Perché si avvicina il tuo momento. Perché come tanti faccio i conti con quello che è stato. Chiudendo gli occhi e guardando lassù.

Sognando. Sperando.

E innanzi tutto ringraziando.

Potrei chiederti grandi cose.

L’eterna giovinezza, un viso senza rughe, un casale in campagna, le ultime Balenciaga o 3 biglietti per l’India del Sud, con un passaggio alle Laccadive di ritorno dallo Sri Lanka.

Ma la verità è che non contano niente.

Perché sono le piccole di cose in realtà a essere le più grandi.

Perché senza di quelle potrei anche avere tutto, ma non sarei mai felice.

caro babbo natale lettera

caro babbo natale lettera

 

Caro Babbo Natale,

ti scrivo oggi per renderti grazie, ma per ricercarti ancora.

Per chiederti di non dimenticarmi.

 

Perché mi hai dato momenti in cui pensare.

Perché mi hai regalato attimi di serenità, vicina a chi amo.

Perché non mi hai tolto il coraggio e la voglia di sognare.

Perché mi dai ogni giorno la pazienza di perseverare.

caro babbo natale pensieri di fine anno

Ti chiedo di donarmi la capacità e la voglia di considerare il punto di vista altrui, senza focalizzarmi su me stessa.

Ma anche la fortuna di circondarmi di persone sincere, che sappiano guardare oltre.

Ti chiedo di non portarmi via la semplicità.

Perché a volte sarò scomposta o impulsiva, ma vorrei continuare a fregarmene delle maschere sociali.

 

caro babbo natale lettera

Ti chiedo di non farmi perdere il mio sense of humor.

Che tante volte è molto meglio farsi una risata piuttosto di piangersi addosso.

 

Ti chiedo di lasciarmi il desiderio di condividere.

Perché insieme è meglio, soprattutto con chi si ama.

caro babbo natale pensieri di fine anno

caro babbo natale pensieri di fine anno

 

Ti chiedo di offrirmi la virtù di saper scegliere di chi circondarmi, ma anche il coraggio di arrendermi davanti all’indifferenza.

Perché non si può correre una vita dietro chi non ci merita.

 

caro babbo natale pensieri di fine anno

Caro Babbo Natale,

se potessi chiudere gli occhi ed esprimere i miei desideri più grandi, ti chiederei innanzi tutto la salute per tutte le persone che ho nel cuore.

La mia famiglia, i miei amici, anche quelli che non riesco a vedere più.

Vorrei che la donassi soprattutto a una mamma speciale che ancora non ho avuto la fortuna di abbracciare, che da lontano sta combattendo con coraggio una guerra difficile. Con una forza unica. Dagliene sempre di più di forza. Affinché questo periodo resti presto solo un brutto ricordo. Per lei e per chi vive al suo fianco.

cosa vorrei dal natale

E infine quello che ti chiedo con la testa china e il cuore in mano, caro mio Babbo Natale, è il tempo.

Fermalo qualche volta, se puoi.

O insegnami a godermi di più i momenti magici.

Che a volte sfuggono e me ne accorgo troppo tardi.

Quando li ho già vissuti.

Quando ormai sono solo un ricordo.

E invece dovrei apprezzarli di più nel momento in cui li vivo.

cosa vorrei dal natale

Perché non è scontato stare accanto a chi si ama.

Perché ogni momento insieme è unico e non tornerà più.

Perché il tempo invece passa veloce e non fa sconti.

 

E allora aiutami a far si che sia di valore.

A trascorrerlo con chi merita.

Con gli affetti più grandi.

Con la famiglia.

Con gli amici, quelli veri. Quelli che sanno ma non chiedono. Quelli a cui non devi rendicontare mai.

E noi.

Con tutte le nostre diversità e i nostri casini, ma con la voglia di aiutarci a vicenda a non mollare mai.

 

cosa vorrei dal natale

caro-babbo-natale-pensieri-fine-anno

(Questo post è realizzato in collaborazione con Collégien, un brand di cui siamo innamorati.

Le babbucce, i collant lurex e i calzini che indossiamo, potete trovarli sullo shop on line).