Tempo di quantità e tempo di qualità. Il tempo delle madri.

by / 1 commento
tempo-madri-qualita-quantita

Il tempo delle madri è il tempo della colpa.

Quella che ci auto-infliggiamo.

Di non esserci abbastanza.

Di non fare abbastanza.

Di non creare abbastanza opportunità.

Di perdersi dei pezzi.

Di non mantenere le promesse.

Di non arrivare ovunque.

 

Il tempo delle madri è il tempo della colpa.

Quella che ci infliggono.

Di esserci sempre.

Di pensare ai figli prima che a noi.

Di pensare alla casa, al marito, alla gestione.

Prima che a noi.

 

Il tempo delle madri è un tempo buono

dove la colpa non ha posto a sedere.

Dove siamo mancanti e possiamo pure fallire.

Chiederci scusa se non arriviamo ovunque.

 

Il tempo delle madri è il tempo della giusta assenza.

Per esserci davvero quando ci siamo.

 

I figli hanno bisogno di tempo stabile. Terso. Limpido.

Capace di riparo durante gli acquazzoni.

 

La verità è che non si quantifica il tempo di una madre.

A volte, sembra poco pochissimo.

Perché lei prova a occuparsi di se stessa.

E facendolo si occupa dell’amore.

 

L’unico tempo davvero necessario ai figli.

Quello dell’amore.