Familiari con difficoltà motorie: le soluzioni per migliorare la casa

by / Scrivi un commento
anziano-in-casa-soluzioni

Decidere di rendere la propria casa accessibile ai disabili è sempre più facile.

Infatti anche quando un nostro familiare a causa dell’età o di un qualunque altro problema perde le proprie capacità motorie, o comunque si trova in difficoltà, si possono prendere dei provvedimenti utili a rendere la nostra casa priva di barriere architettoniche.

Sono tante le soluzioni disponibili oggi giorno che possono aiutarci ad abbattere le barriere architettoniche, dall’acquisto di determinati strumenti, come i montascale a poltroncina o altri dispositivi elettronici, all’adozione di alcune piccole accortezze che però possono fare la differenza.

Sicuramente tra le soluzioni più immediate che si possono adottare nel momento in cui si vive in una casa a più piani, troviamo quella di acquistare un montascale.

Questo strumento, che può essere a poltroncina o a pedana, è facile e veloce da installare ed è salva-spazio quindi non impedisce il normale funzionamento delle scale. È utile non solo a prevenire eventuali cadute, ma anche a permettere a coloro che sono su una sedia a rotelle di muoversi liberamente in casa; infine può essere molto utile anche per spostare e trasportare oggetti ingombranti che possono impedire la visuale, far perdere l’equilibro e quindi far cadere dalle scale causando anche gravi infortuni.

Il montascale non è l’unico strumento utile ad abbattere le barriere architettoniche.

Grazie alle nuove tecnologie è ora possibile controllare tutte le funzioni principali della propria casa comodamente da smartphone.

Tramite app è possibile quindi aprire e chiudere le finestre di casa senza troppa difficoltà anche per le persone che si muovono su una sedia a rotelle e che quindi non possono raggiungere in autonomia le maniglie e le ante delle finestre.

Anche gli infissi tradizionali possono essere collegati a questi sistemi di automazione che permettono così di controllare l’apertura e la chiusura della finestra con un automatismo a scomparsa e delle loro tapparelle.

Le finestre non sono le uniche a poter essere gestite tramite apposita app. Anche l’impianto di illuminazione oggi può essere controllato da remoto e può quindi essere acceso o spento anche a distanza.

Alcuni sistemi, inoltre, offrono una funzione che spegne le luci in maniera automatica in caso di assenza di persone in casa e funzionano come una sorta di allarme in quanto hanno una funzione di accensione regolata di intrusione che informa il proprietario dell’eventuale intrusione di qualcuno in casa, tutto tramite app.

Non occorre necessariamente la tecnologia per ottenere una casa priva di barriere architettoniche. Adottare alcuni piccoli accorgimenti può essere altrettanto importante.

In cucina, per esempio, si possono modificare le altezze dei ripiani per permettere anche ad una persona su una sedia a rotelle di raggiungerli in totale autonomia e senza fatica. Così come potrebbe essere utile dotare il piano cottura di una griglia ribaltabile così da poter facilitare lo spostamento delle pentole tra le varie superfici.

Utile è anche cambiare la posizione degli oggetti in casa, cercando sempre di mettere nei posti più vicini e facili da raggiungere tutti quegli oggetti più utilizzati, così da evitare che la persona anziana e/o con disabilità motorie faccia delle mosse azzardate per raggiungere ciò che gli serve.

È possibile rendere anche il bagno accessibile a tutti, magari optando per una doccia dal piatto ampio e dall’altezza al pari del pavimento, piuttosto che una vasca da bagno, o comunque dotarle entrambe di un apposito sedile che possa sostenere la persona disabile durante la propria routine di igiene.

In alternativa al sedile si può optare anche per l’installazione di maniglioni antisdrucciolo o barre ribaltabili, utili anch’essi a sostenere il peso di una persona e a facilitarne la mobilità.

I maniglioni e le barre possono essere molto utili anche in camera da letto. Sistemate accanto al letto, infatti, possono aiutare chi ne ha bisogno ad alzarsi o stendersi senza rischiare di cadere o senza dover chiedere l’aiuto di un’altra persona.

Con piccoli ma attenti accorgimenti è possibile rendere anche il giardino di casa accessibile a chiunque.

Il primo importante accorgimento è quello di rimuovere ogni rampa di scala e, nel caso in cui il giardino sia già stato realizzato, è possibile applicare sulle rampe dei piani inclinati che possano facilitare lo spostamento delle persone che utilizzano un bastone o una sedia a rotelle. L’importante è scegliere l’inclinazione giusta del piano che non deve essere troppo eccessiva e che la pavimentazione sia antiscivolo e impermeabile.

Utili nei giardini sono anche sedie e panchine che possono offrire la possibilità di sedersi prontamente se ci si sente stanchi e affaticati dal camminare, così come le sedute sotto i portici, le pergole o i gazebi che possono essere sfruttati sia quando piove che quando il sole è particolarmente forte.

La cosa più importante, comunque, è che casa e giardino siano privi di tutte quelle caratteristiche che possono diventare in qualche modo una fonte di pericolo, come tappeti o piante in vaso che possono far inciampare in casa e la presenza di chiodi scoperti e ristagni d’acqua in giardino.