Dublino con i bambini: 3 giorni giocando ai Vichinghi

by / Scrivi un commento
Dublino in tre giorni

Un lungo weekend a Dublino con i bambini ci serviva proprio per staccare la spina: 3 giorni bastano per vederla bene. E’ una città piccola che si gira comodamente a piedi e l’aeroporto è a meno di 20 minuti dal centro.

Ci siamo sistemati al Westin Dublin, comodissimo per raggiungere ogni punto della città a piedi, con una colazione Superfood deliziosa per i piccoli ospiti al Moreland Grill!

Il cielo di Dublino è quasi sempre nuvoloso, è proprio vero, consiglio quindi di portare un K-Way da tenere sempre nello zaino. Ma se il sole vi dovesse deliziare, scoprirete che il cielo d’Irlanda è più blu e l’erba più verde.

Dublino infatti è ricca di parchi “Family Friendly”, curatissimi e puliti, ricchi di fiori e attrazioni. Perfetti quindi per una giornata a tutta natura.

Il centralissimo Saint Stephen’s Green offre un delizioso giardino all’inglese, attraversato da un fiumiciattolo dove vi perderete ore a dar da mangiare a cigni e paperelle. Se poi vorrete vivere un momento alla “Mary Poppins” cercate “il Signore dei piccioni” che darà ai vostri bimbi del pane, richiamando a loro piccioni e gabbiani.

Dublino con i bambini

Dublino con i bambini

Se siete alla ricerca delle famose porte colorate non perdetevi Merrion Square ed il suo bellissimo parco ricco di giochi per bambini.

Un consiglio? Inventate una piccola caccia al tesoro: trovare 1 porta rossa, 1 gialla e una blu; cercare la statua di Oscar Wilde e la piramide con la “Fiamma Eterna”. I bambini inizieranno a correre tra i tulipani di mille colori e il divertimento è assicurato.

Dublino con i bambini

Dublino con i bambini

Se avete a disposizione più giorni non perdetevi il grandissimo Phoenix Park, tra i più grandi d’Europa, dove circolano liberi cervi con i loro cuccioli! Il parco è vastissimo e consiglio quindi di noleggiare delle bici che qui sono ad ogni angolo, comode e funzionali.

Ps: dentro i parchi mancano bar e punti ristoro. Fate come gli Irlandesi Doc, preparate il vostro pick-nick in uno dei tanti Grocery appena fuori dai parchi. Qui servono panini, croissant e enormi spremute d’arancia.

A Dublino vedrete una miriade dei tradizionali Hop off on busses, gli autobus a doppio piano per il giro turistico della città. Se il tempo lo permette provate il Viking Splash Tour dove sono incluse tantissime risate e selfie imperdibili! D’obbligo indossare l’elmetto Vikingo e urlare a squarciagola per spaventare i passanti. 🙂

Il tour parte da St.Stepheen Green ed usa un mezzo anfibio della seconda guerra mondiale (ma non ditelo ai bimbi fino a che l’autista non entrerà nell’acqua, trasformando il mezzo in barca per lasciarli a bocca aperta). L’autista scherza con i passaggeri per 1 ora e mezza di puro divertimento (prezzo famiglia 60 euro – tour solo in inglese ma la comprensione non è un must) Preferibile prenotare on-line.

E se piove?

Don’t worry, come dicono qui!

Dublino offre Musei gratuiti e attrazioni alla portata di tutti.

Non perdetevi il National History Museum ma con una premessa: mantenete il segreto finchè non varcherete la soglia di questo museo gratuito. Vedrete l’espressione dei vostri bimbi, catapultati in questo “Jumanji” silente.

Il museo è ricchissimo di qualsiase specie di animale a grandezza naturale. Visitate il sito per scoprire i laboratori gratuiti e i tour con guida.

Dublino con i bambini

E se ai vostri bimbi piace giocare agli esploratori?

Dublinia è quello che fa per voi. All’interno di una sezione suggestiva e medievale della St.Christ Church si apre questo museo dedicato alla storia dell’Irlanda, ai Vichinghi, ed ai cacciatori di tesori antichi. Qui tutto si tocca con mano, s’indossa e si esperimenta. I bimbi possono scrivere il loro nome in Vichingo o travestirsi da soldato, scienziato o esploratore.

Dublino con i bambini

Dublino con i bambini

Comprate il pacchetto famiglia abbinato alla Cattedrale Di St.Christ Church a 37 euro. La vicina chiesa infatti nasconde nei sotteranei della cripta medioevale il tesoro e due antichi ospiti della cattedrale soprannominati “Tom & Jerry”. Curiosi di sapere cosa sono? Cercateli! Ancora provano ad acchiapparsi. 🙂

Proseguendo verso il Castello medievale, nascosta a Cown street, c’è The Queen of Tarts”, una deliziosa patisserie che serve piatti salati ma soprattutto torte a triplo strato e doppia panna.

E con la pancia piena (e magari qualche senso di colpa in più) potete cominciare la vista del Castello. Anche qui il biglietto famiglia è il più conveniente e costa 17 euro. Non scordate di prendere il “Booklet” che guiderà i bambini nella visita del Castello attraverso alcuni indovinelli.

A seguire non può mancare la visita alla splendida Cattedrale di St.Patrick e se vorrete vivere appieno l’esperienza, andateci durante la funzione cantata. Il coro infatti comprende 50 voci bianche di bambini che vi delizieranno.

Dublino con i bambini

Se volete immergervi nel vero spirito di un Irish College non perdete la visita al Trinity College e la sua Old Library. Vi consiglio di prenotare perchè la fila per vedere il famoso “ book of Kells” è lunghissima.

Dal Trinity College parte l’elegante Grafton Street, la via dei negozi di lusso. E se la sera ancora vi rimane qualche energia arrivate al Temple Bar passeggiando lungo il Liffey, il fiume che attraversa Dublino.

D’obbligo è la foto al tramonto dal Ha’ Penny Bridge per poi tuffarvi dentro i suoni, le luci ed i colori dell’affollatissimo quartiere di Temple Bar.

Non vi sconsiglio di avventurarvi in uno dei tanti pub, bensì cenate piuttosto con ottimo Hamburger al Burger Kitchen Gourmet dove servono il Kids Menu a partire da €6.90!

E come dice il loro motto:

Piccoli amici…grandi appettiti!