Imparare l’ inglese alla radio: 7 stazioni che dovresti memorizzare nel tuo stereo

by / Scrivi un commento
Imparare l’inglese alla radio

Al giorno d’oggi, i sistemi per imparare l’inglese (o almeno i rudimenti della lingua) in maniera rapida ed efficace sono molteplici.

Tuttavia, uno dei più sicuri e affidabili rimane il supporto di un bravo insegnante madrelingua, come quelli rintracciabili su Preply, il portale che mette rapidamente in contatto docenti e allievi delle principali lingue studiate e parlate nel mondo.

Ciò malgrado, mezzi e strumenti ulteriori possono rappresentare un valido supporto, soprattutto se si sta affrontando una preparazione di gruppo.

Ad esempio, se hai deciso di trasferirti in un paese di lingua inglese insieme alla tua famiglia, sarebbe importante, per te e i tuoi cari, affrontare un percorso di studi almeno in parte condiviso, con delle esperienze didattiche corali.

Imparare l’inglese alla radio

Questo per avere una base in comune da cui partire e dalla quale sviluppare le specificità di ciascun membro. Perché, se da un lato è vero che le esigenze comunicative di un adulto che lavora sono ben diverse da quelle di un bambino che frequenta la scuola dell’obbligo, è altresì realistico immaginare situazioni sociali in cui entrambi si trovino a condividere una conversazione con un interlocutore comune (immaginate, ad esempio, il classico colloquio tra genitore e insegnante alla fine del semestre scolastico, un classico a qualsiasi latitudine).

Maestra radio

Accanto ai media tradizionali per perfezionare il proprio inglese (libri, musica, TV), la radio è in grado di ritagliarsi un ruolo di tutto rispetto proprio in tale ottica.

Spesso trascurata tra le fonti didattiche reperibili a costo zero, la radio possiede quell’eclettismo e quell’attitudine alla coralità necessari al set-up di un’esperienza didattica condivisa.

Inoltre, grazie alla sua natura esclusivamente parlata, essa garantisce una situazione totalmente immersiva nell’idioma oggetto di studio.

Imparare l’inglese alla radio è una significativa possibilità di didattica, per così dire, collaterale: nel senso che oltre a permettere a studenti di ogni età di perfezionare la loro conoscenza dell’inglese, consente agli adulti di educare i più piccoli all’informazione consapevole in maniera non troppo traumatica (al contrario della TV, con il suo profluvio di immagini non adatte ai minori).

Imparare l’inglese alla radio

Per questo motivo, nelle righe che seguono, vogliamo suggerirti ben 7 stazioni radio che trasmettono programmi in lingua inglese adatti a chi desidera apprendere la lingua in compagnia della propria famiglia.

Dunque comincia a prendete nota, e a riprogrammare la memoria del tuo stereo e/o del tuo smartphone.

Tunein.com

Una radio dalla chiara vocazione didattica, soprattutto per quanto riguarda il programma As It Is, pensato appositamente per i principianti della lingua inglese.

La stessa natura del programma lo testimonia: linguaggio semplice, scansione delle parole lenta e chiara, dizione degli speaker priva di inflessioni.

La radio ideale per gli absolute beginners.

 

RadioAustralia.net.au

Dedicata non solo a coloro che sono in procinto di trasferirsi a Sydney e dintorni, questa stazione offre una programmazione generalista che spazia dalla musica all’intrattenimento fino all’informazione: l’offerta ideale per soddisfare interessi eterocliti come quelli dei membri di un medesimo nucleo familiare.

In più, l’emittente fornisce alcuni benefit di grande valore didattico: la trascrizione digitale di molti programmi e il podcast, essenziale per effettuare delle ripetizioni e testare il miglioramento del proprio livello di comprensione.

 

BBC.co.uk

Informare, educare, intrattenere: queste le vocazioni principali della BBC – una delle più antiche e prestigiose aziende di broadcasting del mondo – secondo il suo fondatore John Reith.

Vocazioni che resistono inviolate ancora oggi, e che fanno dell’emittente britannica un’autentica istituzione transnazionale, sia che si parli di TV che di radio.

Se pensiamo poi che all’interno del palinsesto radiofonico è inserita una striscia quotidiana di 6 minuti dedicata espressamente alla grammatica, e che per gli immigrati presenti in numero maggiore sul suolo britannico – come i cinesi – sono disponibili dei pratici broadcast, possiamo avere un’idea ancora più esaustiva dell’attenzione che la BBC riserva da sempre all’aspetto didattico della sua “missione”.

Infine, dettaglio da non trascurare, nelle stazioni BBC si parla solo l’inglese puro, senza inflessioni dialettali o slang: chi ha l’orecchio abituato all’inflessione statunitense potrà restare disorientato, ma questa è pur sempre la lingua di Shakespeare e va apprezzata (e rispettata) nella sua purezza.

 

CBC.ca

Un’altra emittente radiofonica a forte vocazione didattica è la radio di stato canadese.

Il punto forte di questa stazione è costituito dalla grande quantità e dalla non meno consistente varietà di podcast messi a disposizione dell’utente. Le tematiche spaziano dalla cultura alla cronaca a topic più ameni: l’ideale per fidelizzare tutti i membri di una famiglia tipo.

 

VoaNews.com

Voice of America è una delle talk radio storiche degli Stati Uniti.

La sua versione digitale ha sviluppato un interessante corso di inglese per giovani americani e principianti in 52 lezioni, interamente visualizzabile e scaricabile come video podcast.

In più, il palinsesto offre una grande varietà di programmi di informazione e intrattenimento.

 

RT.com

Le iniziali stanno per Russia Today, e rappresentano la principale testata multimediale in lingua inglese che si occupa di Russia e dintorni.

Come è ovvio, l’informazione è prevalentemente russocentrica, in compenso il servizio è attivo 24 ore su 24. Inoltre, essendo riservato prevalentemente ai cosiddetti expats, l’inglese del broadcasting è assolutamente comprensibile e privo di inflessioni.

 

NYTTalk.Radio.net

La talk radio del popolare quotidiano statunitense è rinomata per il suo tono informale e colloquiale, oltre che per il significativo ventaglio di personalità di spicco della politica, dello sport e dello spettacolo che riesce a intervistare.

Anche per questo motivo, è una sorta di “corso avanzato”, dedicato agli studenti (o alle famiglie) in possesso di un livello di istruzione più evoluto.

Imparare l’inglese alla radio