Come aiutare il bambino a superare la paura del mare

Ore ed ore di lezioni di nuoto durante l’inverno e una volta che arriva l’estate non ne vuole sapere di immergersi in mare?

paura del mare

E’ una paura più che comprensibile. Il mare è immenso ed è normale che possa spaventare i bambini: un’enorme piscina a cielo aperto, che non si capisce dove vada a finire.

Come aiutare i nostri piccoli a superare la paura del mare e a fare in modo che il bagno si trasformi in un momento di piacere?

Innanzi tutto mai forzarli, il risultato potrebbe essere inverso con il rischio che il rifiuto possa durare molto più a lungo.

Bisogna invece aiutarli ad adattarsi in maniera progressiva, ma soprattutto è necessario cercare di rendere l’esperienza del bagno in mare il più divertente possibile.

imparare a nuotare

Può sembrare banale, ma quando indugia, evitate di schizzare il bambino: invece di stimolarlo a immergersi, non farete altro che spaventarlo e infastidirlo, soprattutto se l’acqua è fredda.

Meglio invece aspettare che immerga da solo i piedini sulla riva, ma se proprio non gli passa per la testa, raccogliete un po’ d’acqua di mare in una piscinetta ed immergete i vostri piedi.

Probabilmente ne sarà incuriosito e vorrà mettervi anche i suoi, scoprendo che l’acqua di mare non fa poi così male, ma che anzi è piacevole!

Mentre gioca con la sabbia, entrate in mare e mostratevi allegri e appagati: lo rassicurerete che non è così pericoloso.

Ma per rendere l’esperienza del bagno a mare davvero divertente, ecco una serie di idee, utili per bimbi piccoli ma anche per i più grandi.

Sono tutte disponibili online, in poco più di 24 ore ovunque voi siate!

Per i piccoli amanti dei pirati ecco la piscina gonfiabile con tanto di cannone ad acqua con spruzzatore, timone e sciabole gonfiabili:

paura del mare

e per proteggere dal sole i più piccolini, ecco la piscinetta a forma di cavalluccio marino, completa di parasole:

paura del marePer i bambini dai 2 anni in su, ecco i dischi galleggianti, per imparare a nuotare correttamente. A differenza dei braccioli, sono durevoli e non c’è bisogno di gonfiarli. Inoltre sono facilmente adattabili alle braccia dei piccoli.

paura del mare

Dai 3 anni in su, per aiutare ad acquisire sicurezza nel mettere la testa sott’acqua, ecco gli anelli luminosi, da usare solo sotto la supervisione di un adulto nuotatore esperto:

paura del mare

paura del mare

Il mio a 4 anni invece è impazzito per la pinna da squalo! Non è stato facile, ma questa estate alla fine è riuscito anche ad abbandonarla, complici le acque basse che gli hanno dato sicurezza… ma la pinna ha sicuramente contribuito a fargli amare il bagno in mare più che mai!

paura del mare

paura del mare
Photo by Absolutely Mama | © 2016 Zest Media Publications Limited