Bosco Didattico

by / 3 commenti
bosco didattico

Vorrei parlarvi oggi di un luogo davvero speciale per chi come me ama la natura e desidera trasmettere questa passione ai propri figli 🙂

Il Bosco Didattico è una bellissima realtà che si trova a Soriano del Cimino, in provincia di Viterbo, nato dalla passione di Azzurra Benedetti per la Natura.

Grazie alla sua laurea in Scienze Naturali e alla successiva specializzazione in Conservazione e Divulgazione Naturalistica presso l’Università degli Studi di Roma, Azzurra ha acquisito tutte le competenze necessarie per gestire l’area boschiva di proprietà della sua famiglia da oltre 20 anni chiamata Tenuta Sant’Egidio, situata sulle pendici del Monte Cimino.

bosco didattico

bosco didattico

bosco didattico

bosco didattico

L’obiettivo di questo affascinante progetto è stato ed è quello di valorizzare e far conoscere a un pubblico più ampio possibile il patrimonio naturalistico e le bellezze del Monte Cimino: i suoi boschi, la fauna e la flora che li abitano, la sua storia.

Tutto questo contribuisce a donare alla Tenuta il suo valore inestimabile.

Dall’idea iniziale sono passati circa tre anni; insieme a un gruppo di giovani naturalisti e ricercatori universitari Azzurra ha fondato l’Associazione culturale ambientale “GEAGestione e Educazione Ambientale“, che svolge la sua attività a Soriano del Cimino, occupandosi di divulgazione e educazione ambientale, di gestione forestale e monitoraggio della fauna locale.

Durante la prima fase è stato realizzato il Piano di Gestione Forestale (in collaborazione con l’Università della Tuscia), come base per gli studi botanici e forestali, fondamentali per avere delle linee guida per la realizzazione dei sentieri e della cartellonistica.

La seconda fase è coincisa con la vera e propria realizzazione, ovvero la trasformazione della Tenuta in Bosco Didattico. Il tutto è stato realizzato senza finanziamenti esterni (nè regionali, nè europei).

Il sogno di Azzurra non sarebbe però diventato realtà senza il fondamentale aiuto di Gianfranco Pisa, anche lui laureato in Scienze Naturali con una specifica formazione per la conduzione, animazione e didattica di gruppi.

Compagno di lavoro e di vita (nella primavera 2016 Azzurra e Gianfranco si sposeranno), Gianfranco si è dedicato alla parte tecnica della realizzazione.

Cos’è il Bosco Didattico?

Attualmente la Tenuta si estende su un’area di circa 100 ettari di bosco sulle pendici circostanti Soriano del Cimino.

Al suo interno si trova una rete di oltre 4 km di sentieri attrezzati, lungo i quali potrete trovare 17 pannelli didattici e 19 “Leggi” didattici con illustrazioni naturalistiche realizzate a mano, dedicati alle particolarità naturalistiche e storico-artistiche della Tenuta che si osservano durante le escursioni.

I pannelli sono posizionati lungo i percorsi accuratamente attrezzati con staccionate di protezione e aule verdi immerse nel bosco, tutto realizzato in legno di castagno. La Tenuta è stata dotata di strutture ricettive di eccellenza, di spazi completamente allestititi per la didattica, di aree picnic con barbecue per la pausa pranzo, di un’area giochi per bambini e di parcheggio per auto e pullmann.

La presenza di alberi monumentali, grotte, sorgenti e affioramenti rocciosi conferisce all’area un elevato interesse naturalistico, completato sul piano storico-culturale dalla possibilità di visitare strutture come la Chiesa della Trinità (1164 A.D.), il Campanile di Sant’Egidio (XII sec.) e i Seccatoi per le castagne posti lungo gli antichi sentieri dei carbonai.

bosco didattico

bosco didattico

bosco didattico

A chi si rivolge il Bosco Didattico?

L’offerta del Bosco Didattico è rivolta principalmente alle scuole di ogni ordine e grado, dalle elementari all’università; ai gruppi organizzati, agli escursionisti, agli appassionati della natura, ai turisti in visita nel nostro paese. A tutte le famiglie che desiderano trascorrere una giornata immerse nella natura, in un bosco incontaminato, ma con la sicurezza di sentirsi in un luogo protetto e controllato.

Il Bosco Didattico è stato inaugurato il 27 settembre 2014. In un anno è stato visitato da circa oltre 1000 persone, soprattutto bambini delle scuole del Lazio.

Le strutture del Bosco Didattico:

Il “Laboratorio di Scienze“, accuratamente attrezzato, rappresenta un valido strumento per la didattica, in grado di accompagnare grandi e piccini nel mondo della Biologia e dell’Ecologia.

Nel centro visitatori Sant’Egidio, a pochi minuti a piedi dall’ingresso del Bosco Didattico, sono state allestite queste zone funzionali per le attività didattiche e per un’ottimale accoglienza dei visitatori:

  • aula didattica al chiuso
  • laboratorio di scienze
  • servizi igienici
  • area picnic con zona barbecue
  • area giochi per bambini

Lungo i percorsi naturalistici, che consentono di visitare tutta l’area del Bosco Didattico, si trovano:

  • 2 aree picnic
  • 3 aule didattiche verdi immerse nel bosco
  • 6 soste didattiche dove riposarsi stando seduti mentre si ascolta l’operatore

bosco didattico

Le attività del Bosco Didattico:

Gli operatori dell’Associazione GEA, laureati in facoltà scientifiche e opportunamente formati in tecniche di conduzione, animazione e didattica di gruppi, hanno ideato per le giornate nel Bosco Didattico differenti tipi di attività, in grado di soddisfare le diverse esigenze e aspettative dei visitatori.

Ci sono tre tipologie di attività:

  • 4 percorsi naturalistici: Il vecchio castagno racconta, I misteri del bosco-percorso, Alla scoperta del bosco, Alla ricerca del beato lupo. Per vivere pienamente un’esperienza di educazione ambientale immersi nella natura, con attività pratiche e ludiche da svolgere lungo il sentiero.
  • 11 proposte tematiche, ovvero 11 diversi laboratori da costruire insieme ai visitatori e agli insegnanti da svolgere direttamente presso il Bosco Didattico o anche presso le scuole, per approfondire diverse tematiche, dal ciclo dell’acqua alla fotografia naturalistica.
  • attività sperimentali di ricerca: proposte a ricercatori, gruppi di studiosi, tirocinanti universitari. Fondamentali per approfondire la complessità della natura all’interno della Tenuta Sant’Egidio e monitorare il patrimonio naturalistico nell’ambito della Rete natura 2000.

All’interno del Bosco Didattico è inoltre possibile organizzare feste di compleanno davvero speciali per i propri bambini 🙂

Per visitare il Bosco Didattico e cercare la soluzione più adatta alle singole esigenze è gradita la prenotazione.

I progetti futuri sono tanti: collaborazioni con le Università, con la provincia di Viterbo (la GEA ha vinto un bando per l’educazione ambientale), allargare il bacino di utenza a tutto il centro Italia, promuovere a livello turistico le particolarità naturalistiche del Cimino.

Credo davvero che il Bosco Didattico offra a tutta la famiglia l’occasione giusta di vivere un’esperienza indimenticabile… 🙂

Come raggiungere il Bosco Didattico:

Da nord: percorrere l’autostrada A1 Firenze -Roma, uscire allo svincolo di Attigliano, proseguire in direzione Bomarzo-Viterbo fino al bivio per Soriano

Da sud: percorrere sempre la A1, uscire allo svincolo di Orte, prendere la strada Orte-Viterbo (SS675) fino allo svincolo per Soriano nel Cimino-Chia, seguire poi le indicazioni per Soriano.

bosco didattico

bosco didattico

 

bosco didatticoBosco Didattico del Cimino – Via delle bandite 33 – 01038 Soriano nel Cimino (VT)
Tel +39 06 32.91.656  mobile +39 366 97.12.983
Fax +39 06 32.90.959
www.tenutasantegidio.it
info@tenutasantegidio.it
 
 
 
 
 
bosco didattico
 
 
 
GEA – Gestione e Educazione Ambientale – Via delle bandite 33 – 01038 Soriano nel Cimino (VT)
Tel +39 06 32.91.656  mobile +39 366 97.12.983
Fax +39 06 32.90.959
www.tenutasantegidio.it
gea@tenutasantegidio.it